Il gamelan è uno strumento musicale asiatico con cui i turisti occidentali facilmente si imbattono durante un viaggio in Indonesia. Il primo approccio con questa musica avviene di solito durante un rilassante massaggio in una spa balinese, il secondo è invece durante una cerimonia religiosa che sfila per le vie della città con cui ci si imbatte per caso. Nell’uno e nell’altro episodio è amore a prima vista… o meglio, a primo udito!

Attenzione però, perché con il nome “gamelan” non si intende uno strumento specifico – come credono molti turisti – o un genere musicale, bensì un insieme di strumenti.

Il gamelan indonesiano è un po’ l’equivalente della nostra orchestra: un ensemble musicale composto da tanti musicisti che suonano strumenti diversi. Più propriamente il termine si riferisce all’insieme di strumenti e non all’insieme di musicisti che li suonano.

Le sue sonorità rapiscono il viaggiatore occidentale, abituato a ritmi e melodie ben diverse, e lo trasportano in un universo meditativo ricco di magia e suggestione. La forza trascendente del gamelan è ipnotica: non sono pochi i turisti che si bloccano trovandosi inaspettatamente di fronte ad un’esibizione musicale e rimangono incantati ad ascoltare. Anche noi l’abbiamo fatto, ci viene a dire “con sguardo ebete” perché siamo rimaste lì imbambolate a lasciarci trasportare dalla musica là dove lei voleva.

Che sia il trovarsi per caso di fronte a un’esibizione per strada o che sia la scelta di andare a vedere uno spettacolo, l’esperienza di assistere ad un’esibizione gamelan dal vivo non si può descrivere a parole. Possiamo però darvi qualche informazione per farvi apprezzare ancora di più ciò che vi capiterà di sentire in Indonesia.

Attenzione a non confondere il Gamelan con il Galungan. Del primo parliamo in questo articolo, del secondo ne abbiamo parlato qui!

Caratteristiche della musica gamelan

Gli strumenti che compongono l’orchestra tradizionale indonesiana sono tipicamente metallofoni, xilofoni, tamburi e gong. Possono essere presenti anche flauti di bambù e strumenti a corda; è raro ma non impossibile trovare una voce, maschile o femminile.

Nella musica gamelan vengono usate quattro scale diverse. Ritmi diversi vengono messi assieme dando l’apparenza di qualcosa di statico e omogeneo quando in realtà ogni singolo strumento si muove indipendentemente. La cosa impressionante è che questa perfetta modulazione si ottiene senza le indicazioni di un direttore d’orchestra.

La particolarità del gamelan è che gli strumenti vengono costruiti e intonati per una specifica orchestra (che, ribadiamo, è un set di strumenti e non di musicisti). Nessuno strumento del gamelan viene concepito per essere suonato da solo: nella nascita di ogni strumento c’è già l’idea di suonare insieme. Per questo motivo strumenti di gamelan diversi non sono intercambiabili. Forse in un certo senso è vero quel che pensano i turisti occidentali: il gamelan è uno strumento solo… composto però da tanti strumenti!

Gli aspetti tecnici del gamelan sono per noi profane di teoria musicale qualcosa di complicatissimo. Ma anche chi non è a digiuno della materia concorda sul fatto che la musica gamelan non sia affatto semplice. Potete averne un’idea dando un’occhiata a questo video in inglese:

In quali occasioni si suona il gamelan?

In passato la musica gamelan veniva usata principalmente come accompagnamento durante le cerimonie religiose e durante gli spettacoli di marionette. Era inoltre una forma di intrattenimento riservata alla famiglia reale.

Queste funzioni non sono scomparse ed è facile rendersene conto anche nel corso di un breve viaggio. Ad esempio non è infrequente per i turisti incappare in una cerimonia religiosa in cui il gamelan viene usato per allontanare gli spiriti maligni o per indurre uno strato di trance nei partecipanti. Invece per assistere a un’esibizione di gamelan in presenza della famiglia reale è ormai tardi perché l’Indonesia è ufficialmente una repubblica fin dalla sua indipendenza, ottenuta alla fine della Seconda Guerra Mondiale!

Il gamelan viene ancora oggi usato anche in occasioni di cerimonie ufficiali e inaugurazioni e per spettacoli di danza e teatro.

A queste funzioni tradizionali se ne è aggiunta una in tempi recenti che oggi è diventata predominante nelle zone più turistiche dell’Indonesia. Per le sue caratteristiche sonore il gamelan si presta benissimo a indurre pace e tranquillità ed è quindi perfetto come sottofondo sonoro a trattamenti estetici – soprattutto massaggi – o a lezioni di yoga. Ovviamente in questo caso parliamo di musica registrata: sarebbe alquanto difficile far entrare un’intera orchestra nella stanzetta di una spa o in uno studio yoga già affollato da decine di allievi!

Stili di gamelan

Il gamelan è un’evidente espressione della diversità culturale presente in Indonesia.

Mentre per molti turisti Indonesia è sinonimo di Bali, la verità di questo paese è fatta di migliaia di isole, ciascuna con paesaggio, etnie e tradizioni differenti… e ovviamente anche una musica diversa! Così pur avendo dei punti in comune, il gamelan di Bali è diverso da quello di Java, quello di Java è diverso da quello di Sumatra e così via.

Ad esempio il gamelan di Bali ha uno stile più drammatico rispetto al gamelan suonato in altre isole. Viene etichettato come “aggressivo”… ma noi profane di teoria musicale l’abbiamo definito “più rumoroso” 🙂

Ascoltare il gamelan online

Ascoltare un gamelan dal vivo è un’esperienza irripetibile. Se però siete a casa vostra in Italia potete cercare di ricreare le suggestive atmosfere indonesiane ascoltando le registrazioni di gamelan disponibili gratuitamente. Merito di alcuni appassionati che spesso lo fanno per hobby e non per lavoro si possono trovare online alcune interessanti tracce musicali di musica tradizionale indonesiana.

Ad esempio queste: https://supercassettesindonesia.bandcamp.com/music

Oppure potete guardare uno dei tanti video caricati su Youtube da studiosi di musica e da turisti. Ad esempio questo: