Il Nepal è la destinazione ideale per chi vuole rigenerare il corpo e lo spirito. È un paese dai paesaggi mozzafiato, dove la spiritualità è una componente ancora molto importante nella vita delle persone. E, cosa che forse non sapete, lo yoga è diffuso in Nepal tanto quanto lo è in India. Anzi, da un punto di vista storico il primato spetta probabilmente al Nepal.

Sebbene le origini dello yoga siano avvolte nel mistero e risulti quindi difficile stabilire una data di nascita, si può affermare che lo yoga in Nepal esista in forme ancora non codificate già da 28.000 anni!

Oggigiorno anche in Nepal lo yoga è un po’ una moda e sono sorti un po’ ovunque “guru” o “santoni che spacciano per grandi verità frasi di facile presa su un pubblico occidentale poco avvezzo alla spiritualità. Esistono tantissimi centri, proprio come in India e a Bali. Alcuni sono più simili a un resort di lusso che a un autentico ashram.

Per fortuna però sopravvivono ancora centri yoga più tradizionali, dove lo yoga che viene insegnato non è un’attività fisica ma una disciplina più ampia che mira al benessere spirituale della persona.

La varietà di lezioni, corsi e retreat yoga oggi disponibili in Nepal  fa sì che chiunque possa trovare ciò che meglio risponde ai suoi desideri e alle sue esigenze. Che duri un giorno o un mese, la vostra vacanza yoga in Nepal vi farà dimenticare lo stress quotidiano e riporterà il sorriso sul vostro volto.

Una curiosità linguistica: “yoga” è una parola che nella lingua nepali significa aggiungere e viene usata in matematica per indicare il segno +.

yoga buddha

Perché fare una vacanza yoga in Nepal

Per molti anni l’India è stata la meta privilegiata da chi voleva fare un’esperienza yoga in un paese in cui questa disciplina avesse una forte tradizione. Da qualche anno però, forse in seguito al tumultuoso sviluppo turistico innescato dall’attrazione per i trekking in alta montagna, molti occidentali interessati allo yoga hanno iniziato a spostare la loro attenzione sul Nepal.

Ci sono tanti buoni motivi per scegliere di fare una vacanza yoga in Nepal.

Primo e più importante: la spiritualità sembra essere insita nel DNA di questo paese. Qui sono nati alcuni dei padri fondatori dello yoga: Yogi Patanjali, a cui dobbiamo gli insegnamenti fondamentali dei Yoga Sutras, nacque in un tranquillo villaggio nepalese nel distretto di Bhojpur; Guru Gorakhnath nacque e visse in Nepal.

Hanno origini nepalese alcuni dei Veda, i testi sacri tra i più importanti della religione induista, e il Gange, il fiume sacro. Nacque in Nepal anche il Buddha, precisamente a Lumbini, un luogo oggi meta di pellegrinaggi da tutto il mondo dove la spiritualità nepalese raggiunge il suo apice.

Un secondo valido motivo per scegliere di fare yoga in Nepal è la bellezza dei suoi paesaggi. Potrete combinare un corso yoga con trekking ai piedi delle montagne più alte del mondo, oppure semplicemente rilassarvi al termine di una giornata di lezioni ammirando un panorama spettacolare.

Il terzo motivo è la varietà dei corsi offerti. Esattamente come avviene in India o a Bali, anche in Nepal le proposte yoga sono altamente differenziate. Ce n’è per tutti i gusti, i livelli e le tasche.

Potete frequentare singoli lezioni o workshop, un retreat con un programma ben definito o un corso di formazione per insegnanti a seconda del vostro livello e di cosa vi interessa di più portare a casa da questa esperienza.

Come già detto, alcuni centri seguono rigidamente gli insegnamenti tradizionali mentre altri si sono un po’ “ammorbiditi” per venire incontro alle richieste dei turisti occidentali. Quale scegliere dipende da cosa cercate voi: se volete relax è consigliabile un centro più moderno, se cercate un’esperienza culturale optate per un ashram tradizionale.

meditazione al tramonto

Centri yoga in Nepal

Dove fare yoga in Nepal? Pokkhara è probabilmente la zona a più alta concentrazione di ashram e studi yoga, ma ne potete trovare un po’ ovunque.

Servono consigli? Ecco alcuni tra i migliori centri yoga del Nepal:

  • Nepa Yoga Academy: in questo centro si pratica ancora la nobile arte del silenzio, almeno fino a quando anche loro non si piegheranno alle leggi del mercato. Gli alloggi sono moderni e confortevoli, ma gli insegnamenti sono rispettosi della filosofia yogica tradizionale.
  • Sadhana Asanga Yoga: Il primo centro yoga nella zona di Pokkhara è un business di famiglia, aperto nel 1998 da Asanga e dalla moglie Durga. Si è modernizzato per accontentare le richieste dei turisti, ma rimane uno dei migliori centri yoga della zona. Offre lezioni e corsi da 1 a 21 giorni e possibilità di fare volontariato per avere una tariffa scontata in cambio di qualche ora di lavoro. È un bel centro, immerso nel verde. Un altro motivo per cui ci piace è che è completamente auto-sufficiente: sfrutta l’energia solare, effettua il riciclaggio e i pasti vengono preparati con gli ingredienti colti dall’orto.
  • Tushita Nepal: fuori dalla zona turistica di Pokkhara si trova questo centro yoga che vanta una vista mozzafiato su 3 montagne alte più di 8000 metri. È stato creato dal maestro spirituale Yogi Panchavedi dopo 999 giorni di pratica yoga e meditazione intensiva. Per alcuni retreat viene assegnata la stanza da letto in base al segno zodiacale del partecipante.
  • Yoga Retreat Nepal: un centro immerso nel verde delle colline nella valle di Kathmandu che segue gli insegnamenti di Swami Kamalnayanacharya Shree Ji Maharaj… o più semplicemente Swami.
  • Pranamaya Yoga: un po’ occidentalizzato, offre lezioni tutti i giorni in vari stili. È una buona scelta per chi si ferma in zona per qualche giorno.

Seppur molto diversi tra loro, tutti i centri citati sopra che vi abbiamo consigliato sono indicati per chi vuol davvero capire lentamente i grandi benefici che uno stile di vita yoga può apportare alla nostra vita. No, non parliamo di perdere peso o di smettere di fumare in 7 giorni: per quello più che lo yoga ci vuole un miracolo 😉

Molti di questi centri offrono anche pacchetti yoga e trekking, sia di gruppo che personalizzati.

Vi segnaliamo poi il Kopan Monastery. Non offre corsi di yoga, ma è una location idilliaca per meditare. E visto che la meditazione è una parte fondamentale di una pratica yogica completa non potevamo non farvi conoscere l’incantevole monastero buddista Kopan. Si può visitare anche in giornata, ma noi vi consigliamo di soggiornare almeno un paio di notti.

lezioni di yoga

Consigli per fare una vacanza yoga in Nepal

Alcuni centri offrono anche vitto e alloggio, mentre in altri casi per mangiare e dormire occorre trovarsi una sistemazione fuori dallo studio yoga.

Per altre informazioni generali su durata di una vacanza yoga, costi, possibilità di alloggio vi rimandiamo all’articolo Vacanze yoga in India, che contiene consigli validi anche per il Nepal.

Una cosa particolare da tenere in considerazione se scegliete il Nepal è l’altitudine. State tranquilli, nessuno vi chiederà di cimentarvi in pose complicate a quota 5000 metri… i centri yoga generalmente non si trovano ad altitudini tali da soffrire freddo e mal di montagna acuto.

Tuttavia, è importante sapere a che altezza si trova il centro yoga che andrete a visitare per pianificare gli spostamenti successivi in modo da non esagerare con i dislivelli.

Ricordate che il corpo si deve abituare gradualmente alle altitudini sempre maggiori: se la vostra vacanza non termina nel centro yoga, organizzatela in modo tale da dare il corpo il tempo di cui ha bisogno per continuare a salire.