Se vi piace il Capodanno in maniera smodata il Nepal potrebbe essere il paese per voi: qui infatti si festeggiano ben 9 diversi capodanni! La ragione di questa abbondanza di festeggiamenti è dovuta al fatto che in Nepal convivono diversi gruppi etnici, circa 60, ciascuno con le sue usanze e tradizioni.

Per non restare delusi, però, tenete presente che il tipico capodanno nepalese è qualcosa di ben diverso da cene pantagrueliche e fuochi d’artificio: ha una forte componente religiosa e molti fedeli si recano nei monasteri e nei templi per le benedizioni e la buona fortuna per l’anno nuovo. Ciò però non vuol dire che non sia un’occasione di festa ed allegria, anzi!

I capodanni più famosi che vengono festeggiati in Nepal sono: il capodanno cinese, con data che varia ogni anno seguendo il calendario lunare; il Losar, capodanno tibetano, che come quello cinese segue le date del calendario lunare; Sambat, il capodanno più sentito e festeggiato in Nepal, chiamato anche Navavarsha.

capodanno a Bhaktapur, Nepal

Quando si festeggia il Capodanno nepalese

Solitamente il Sambat cade a metà aprile (nel 2018 viene festeggiato sabato 14): è la data riconosciuta da tutti come il capodanno ufficiale e questo aiuta a creare unità tra le varie etnie, che spesso hanno lingue e culture diverse.

L’era nepalese, basata sull’uso del calendario Nepali, inizia nel 879 e le date sono riportate su monete, pietre, gioielli e documenti ufficiali.

Come si festeggia il Capodanno nepalese

I festeggiamenti per il capodanno nepalese si svolgono in tutto il paese con parate, feste, e riunioni di famiglia. Sono giornate all’insegna di colori ed allegria: un’ottima scusa per un viaggio in Nepal!

Il giorno principale dei festeggiamenti molti nepalesi iniziano la giornata in preghiera per attirare la buona sorte. Nei templi Hindu e nei monasteri le preghiere iniziano già al mattino presto, viene offerto cibo ed incenso, fatto un giro in senso orario, suonata la campana ed ecco fatto, la buona sorte accompagnerà il fedele per tutto il nuovo anno.

Altre persone invece viaggiano per riunirsi ai familiari lontani oppure partecipano ad una delle tante feste che si svolgono nel paese. Quasi tutti indossano vestiti tradizionali e non perdono le processioni che si svolgono in ogni città.

Decorazioni colorate sono appese alle case e agli uffici pubblici e non è difficile vedere balli in strada un po’ ovunque. Inoltre è un momento per fare un bilancio dell’anno appena trascorso e per i buoni propositi per il nuovo. Una parte importante dei festeggiamenti la ricoprono i giochi tradizionali e gli sport organizzati esclusivamente per il capodanno.

Particolarmente emozionanti sono i festeggiamenti a Bhaktapur, dove viene allestito un carro gigantesco con la raffigurazione di Bhairab, una delle divinità più venerate. Il carro attraversa la città a suon di musica e colori. Il viaggio del carro termina nel luogo dove avverrà l’accesa competizione del tiro alla fune tra le fazioni est- ovest della città.

Bhairab, Nepal

Altri festeggiamenti in aprile

Il Nepal non è l’unico paese asiatico in cui l’inizio del nuovo anno si festeggia in aprile: in questo periodo il Capodanno viene festeggiato anche in Laos, Birmania, Cambogia e Thailandia mentre in Vietnam il capodanno si festeggia tra fine gennaio e inizio febbraio.