Un viaggio in Indocina che paesi tocca? Tutti i paesi dell’Asia continentale compresi tra l’India e la Cina. Ma attenzione perché c’è Indocina e Indocina…

Chi va in Cambogia visita l’Indocina e pure l’Indocina francese. Chi va in Birmania viaggia in Indocina ma non in Indocina francese. Se visito Ho Chi Minh City mi trovo in Indocina, Indocina francese, Cocincina e pure Vietnam del Sud. Se visito Hue mi trovo in Indocina, Indocina francese e Vietnam del Sud ma non in Cocincina.

Geografia, storia e politica si mescolano nel modo in cui i termini Indocina, Indocina francese, Indocina britannica e Cocincina vengono comunemente usati, a volte in maniera impropria, per indicare la parte meridionale del continente asiatico stretta tra i due supercolossi India e Cina. È la zona che magneticamente attira il nostro sguardo quando osserviamo una cartina dell’Asia, perché qui si trovano i paesi che tanto amiamo e che sono diventati le destinazioni di Liberi nel Mondo.

Ci sembrava doveroso fare una distinzione tra queste quattro realtà, un po’ per sete di conoscenza, un po’ anche – lo ammettiamo – per divertimento.

Vediamo se sapete rispondere a questa domanda: se vi organizziamo un viaggio in Thailandia, vi stiamo mandando in Indocina, Indocina francese, Indocina britannica o Cocincina? La risposta giusta è nelle righe qui sotto!

street food in laos

Indocina

Seppur legato nell’immaginario collettivo al passato coloniale dell’Asia, il termine Indocina si riferisce ad una realtà geografica e non a un’entità politica o amministrativa. Per questo motivo è una parola che può essere usata oggi con lo stesso significato che aveva in passato.

Indocina infatti non è uno stato o una colonia, è una penisola. Precisamente, è la penisola che rappresenta la punta sud-orientale del continente asiatico. Il suo nome rimanda chiaramente alla posizione stretta tra l’India e la Cina. Sul suo territorio, che copre una superficie di oltre due milioni di kmq, vivono circa 40 milioni di persone… venti in meno della popolazione italiana, che occupa però una superficie molto meno estesa (302 068,26 kmq per la precisione).

Quest’ampia protuberanza con zone ad altissima densità di popolazione ed altre pressoché disabitate segna la divisione tra i due oceani che bagnano l’Asia. Le coste orientali dell’Indocina si affacciano sull’Oceano Indiano mentre le coste occidentali sono bagnate dall’Oceano Pacifico, e più precisamente dal Mar Cinese Meridionale.

Le coste orientali si estendono dalla foce del Gange nel golfo del Bengala fino allo stretto di Malacca, il tratto di mare che separa la costa meridionale della Malesia dall’isola indonesiana di Sumatra. Lungo le coste orientale si aprono invece l’ampia insenatura del golfo del Siam e il più piccolo golfo del Tonchino a nord.

Nel corso dei secoli questo ampio territorio è stato chiamato con nomi diversi. Nella geografia classica era noto come India extra-Gangem, mentre nella geografia moderna tradizionale viene indicata come India citeriore o posteriore. Fu chiamata anche India minore, India terza, India inferiore e India superiore.

Stati dell’Indocina

Gli stati che attualmente fanno parte dell’Indocina sono tutti i paesi compresi tra l’India e la Cina e precisamente:

Indocina francese

L’Indocina francese è un’entità politico-amministrativa fondata sul finire dell’Ottocento dai francesi in seguito alle guerre di colonizzazione nel sud-est asiatico.

Da un punto di vista politico l’Indocina francese fu una federazione coloniale con a capo il presidente della repubblica francese che comprendeva i territori del Tonchino, dell’Annam e della Cocincina (regioni che costituiscono l’attuale stato del Vietnam), il Laos, la Cambogia e l’exclave di Kwangchowan in Cina.

Spesso il termine “Indocina francese” viene usato come sinonimo di “Indocina”, ma i due termini indicano nozioni differenti. Da qui nasce un po’ di confusione tra realtà politica e realtà geografica. È corretto dire che l’Indocina francese è una parte dell’Indocina, non è corretto usare i due termini come sinonimi.

La storia dell’Indocina francese termina formalmente il 12 luglio 1954, data di conclusione della guerra d’Indocina. In quella storica data venne firmato un nuovo assetto politico nella penisola che prevedeva il riconoscimento di quattro stati indipendenti: Vietnam del Nord, Vietnam del Sud, Laos e Cambogia.

Dal 1887 e il 1941 il nome ufficiale dell’Indocina francese fu Unione indocinese, mentre dal 1941 al 1954 venne ufficialmente chiamata Federazione indocinese.

Purtroppo come sappiamo la fine del dominio coloniale francese non sancì l’inizio di un periodo di pace e stabilità nel sud-est asiatico, al contrario fece scoppiare scintille nazionaliste ed interessi di grandi potenze internazionali che portarono a guerre drammatiche.

Stati dell’Indocina francese

Gli stati che attualmente ricadono nel territorio di quella che fu l’Indocina francese sono:

  • Cambogia
  • Laos
  • Vietnam

Indocina britannica

Anche l’Indocina britannica è una nozione politico-amministrativa e non geografica ma a differenza dell’Indocina francese non corrisponde a un’entità riconosciuta.

L’espressione viene usata per indicare i possedimenti coloniali britannici nel territorio della penisola indocinese, che comprendevano l’attuale Birmania e la Malesia continentale. La prima ottenne l’indipendenza nel 1948, la seconda nel 1957. Questi due territori sono separati dalla Thailandia (ex Siam), che non fu mai colonia britannica o francese.

Stati dell’Indocina britannica

Gli stati che attualmente ricadono nel territorio di quella che fu l’Indocina britannica sono:

  • Birmania
  • Malesia

Cocincina

Un altro termine che crea un po’ di confusione con Indocina è Cocincina. Si tratta in questo caso di un’entità geografica ben riconoscibile, che corrisponde ad un porzione di territorio dell’attuale Vietnam.

Più precisamente, la Cocincina è la parte meridionale del Vietnam, comprendente la punta di terra che divide il golfo del Siam dal Mar Cinese Meridionale. A nord-ovest la Cocincina confina attualmente con la Cambogia.

In questa zona del Vietnam si trova Ho Chi Minh, ex Saigon, la seconda città del paese ed ex capitale dello stato del Vietnam del Sud.

Attenzione a non confondere Cocincina con Vietnam del Sud. Si tratta di due realtà diverse, sia politicamente sia geograficamente: la Cocincina non fu mai uno stato indipendente; il territorio del Vietnam del Sud era più vasto di quello della Cocincina e comprendeva oltre a questa regione un’altra porzione di territorio più a nord.

Il nome Cocincina fu dato a questa regione dai francesi sul finire del Settecento.